mondoGarofoli Garofoli

Mondo Garofoli

mostra articoli correlati

15 09
"J'ai deux amours: Mirabilia e Paris..."

back

Ci sono città capaci di inventarsi un'anima diversa per ogni stagione. Luoghi dal temperamento eclettico dov'è facile incontrare del jazz sublime in un localino retrò così come dei ballerini di tango che incedono sensuali sul lungofiume. Parigi è così, capace di rapire con il suo cuore poetico, ma anche di strabiliare con i suoi ritrovi ultrachic, gli splendidi palazzi lungo la Senna, i percorsi primaverili al jardin du Luxembourg. Una città in cui schizzi di acquerelli dai toni pastello fanno da sfondo a cafè letterari, spettacoli di cabaret e pagine di romanzi iniziati.

La collezione Mirabilia Garofoli rivive in queste stanze antiche, case di poeti, pittori e musicisti bohèmien in un viaggio frenetico alla ricerca dell’arte e di amori perduti. L'assenza di spigoli fa risaltare le linee dolci e suadenti, portavoci di un design elegante e ricercato capace di unire in un’inconfondibile sintesi stile e tecnologia d’avanguardia. Porte così tradizionali e classiche, ma sorprendentemente raffinate e moderne. Porte dallo stile sobrio e poetico, che raccontano storie e passioni vissute. E che permettono di riassaporarle ancora, cullati dal calore di un caminetto acceso che diffonde piacere e malinconia.

“J'ai deux amours, mon pays et Paris” cantava con nostalgia Josephine Baker nel primo novecento. J'ai deux amours, Mirabilia et Paris...