mondoGarofoli Garofoli

Mondo Garofoli

mostra articoli correlati

20 10
Combinazioni e contaminazioni: il rigore svedese ma vivace di Goteborg

back

Il minimalismo ispira da sempre pulizia e rigore. Le linee geometriche si sposano con la tinta del bianco e sprizzi di vetro movimentano la regolarità delle forme. Eppure anche nell’essenzialità c’è posto per sperimentazioni inusuali. Nelle lontane terre del Nord Europa, battute dal freddo, splendono città che non si sono abituate a nascondersi al sole. Una di queste è Gӧteborg, risultato della felice unione tra una vivace atmosfera urbana e la bellezza naturale dei suoi fiordi.

La popolare Kungsportsavenyn, una delle vie principali, ribolle di musica e design, sovvertendo l’abitudine alla sottrazione della tradizionale cultura svedese. Nella lunga strada spuntano i mille caffè, bar e ristoranti di prima classe, intervallati dalle insegne delle catene svedesi più famose che invitano allo shopping. Lungo la costa occidentale invece svettano le tipiche casette di legno rosse, costruite sugli alberi, ma basta scrutare l'antico quartiere di Haga per accorgersi come i negozi di antiquariato, disseminati tra vecchi edifici e stradine romantiche, si mescolino spigliatamente agli atelier dei designer svedesi più in voga.

Passato e futuro, classico e moderno: un binomio eterno ma capace di rifuggire il conformismo. La collezione Bisystem di Garofoli nasce per sperimentare nuove strade, fatte di abbinamenti e combinazioni. Le ante con lati in legno in vetro, o entrambi, con profilo in alluminio, permettono a porte e pareti divisorie di inventare nuovi spazi o esaltare quelli esistenti, con la massima eleganza e un design d’eccellenza. Sia che siano ispirati dal bianco minimale di un ambiente rigoroso o dal calore del legno che rivitalizza il classico soggiorno.

Goteborg vive di questa contraddizione, sospesa tra il fascino dell’antico e l’eccitazione del nuovo. Anche un maestoso hotel galleggiante può essere rigorosamente eco-friendly. Come il Salt & Sill, immerso nel magnifico arcipelago di Klädesholmen, ad un’ora dalla città. Basta il fresco profumo dell’astice, che ogni giorno sprona i pescatori, a scombinare quella perfezione geometrica che nasconde un’eterna evoluzione.