mondoGarofoli Garofoli

Mondo Garofoli

mostra articoli correlati

11 12
Sicurezza e stile: due universi che possono incontrarsi

back

La sicurezza è un tema cruciale per la definizione della qualità del servizio delle strutture ricettive. Negli ultimi anni gli operatori del settore hanno visto succedersi, non senza ansie e preoccupazioni, numerosi decreti, proroghe e normative. E' utile pertanto fare il punto sulle più recenti indicazioni in merito alle disposizioni straordinarie in materia di adeguamento degli alberghi per la prevenzione incendi.

Le strutture alberghiere rientrano all’interno della attività elencate nel DPR 151 del 1 agosto 2011 come categoria A o B in funzione del numero di posti letto e quindi sono soggette in un caso al parere favorevole sul progetto e nel secondo anche al rilascio del certificato di prevenzione incendi. In funzione del numero di posti letto, l’attività alberghiera rientra all’interno delle tre categorie previste dal DPR e quindi, anche se in termini procedurali differenti, sono soggette al controllo da parte dei Vigili del Fuoco.

Anche ai sensi delle successive modificazioni ed integrazioni, il termine ultimo per l’adeguamento è fissato per il 31 dicembre 2013.

Entro quella data risulterà fondamentale aver ultimato la procedura di messa in sicurezza dell'edificio in modo da garantire:

  • l'accessibilità delle vie di evacuazione,

  • il perfetto funzionamento delle attrezzature tecniche, delle apparecchiature e dei mezzi di allarme,

  • le consegne di sicurezza e le piante dei luoghi,

  • la formazione e l'istruzione del personale,

  • il rispetto delle norme sull'infiammabilità dei materiali usati.

La resistenza al fuoco dei materiali impiegati nella costruzione e nelle ristrutturazioni - che quindi riguarda i muri, i solai, le porte e tutti gli elementi di chiusura -, solitamente è indicata con la sigla REI ovvero EI1 ovvero EI2, seguita da un numero. Ai sensi del DM 21 giugno 2004 la classificazione nazionale REI xx equivale alla classificazione europea EI2 xx.

 

Il Gruppo Garofoli si impegna da tempo per arricchire la propria produzione di porte resistenti al fuoco, in modo da rispondere eccellentemente alle esigenze di sicurezza, senza però tralasciare lo stile. Le strutture ricettive devono infatti essere in regola con le normative vigenti ma anche attente alla propria immagine e alla qualità estetica che si propone a una clientela sempre più consapevole e attenta. Si tratta quindi di tenere insieme due mondi, quello del design e quello della sicurezza, che spesso hanno viaggiato parallelamente, senza incontrarsi. In un'ottica di mercato a lungo termine occorre invece garantire la propria clientela senza tralasciare la gradevolezza e la bellezza degli ambienti.

Lo stile è una questione di sicurezza. Questo il motto che ha portato Garofoli a lavorare con cura nella direzione di un ampliamento del già variegato catalogo di porte antincendio.

 

Visita la sezione del sito dedicata alle REI.