Soluzioni per nascondere una cucina a vista

Se stai affrontando una ristrutturazione di un monolocale o bilocale o di un appartamento di dimensioni contenute, magari con ambienti open space, probabilmente stai valutando anche se è il caso di lasciare la cucina a vista o nasconderla. Per quanto sia bella e soprattutto funzionale, infatti, una cucina a vista presenta comunque alcuni aspetti da considerare con attenzione, primo fra tutti la presenza dell’angolo di cottura che risulta immediatamente visibile dal soggiorno o dalla sala da pranzo e determina, data la prossimità, anche il passaggio di odori da un ambiente all’altro. Esistono quindi molteplici soluzioni salvaspazio per nascondere una cucina e separarla in modo pratico ed elegante dalle altre stanze, senza impattare sulla luminosità o la continuità stilistica dell’ambiente giorno. Vediamo insieme, quindi, come le porte scorrevoli in legno o in vetro, le pareti direzionabili e le vetrate possono essere d’aiuto per nascondere al meglio una cucina e donare un tocco in più alla tua casa.

 

 

 

Gli ambienti separati offrono dei lati positivi, come l’isolamento dei rumori e degli odori, ma possono anche risultare meno luminosi e talvolta angusti. Per questo, in caso si disponga di poco spazio o di pochi punti di filtraggio della luce naturale, una soluzione può essere quella di unire zona living e cucina, creando un ambiente più ampio e luminoso. In casi come questi, però,  è comunque necessario delimitare le zone, diversificandole a seconda della funzione e valutare se tenere la cucina a vista o nasconderla.

Se desideri nascondere la cucina a vista e magari limitare la diffusione di odori sgradevoli, è infatti possibile optare per più soluzioni:

  • porte scorrevoli;
  • vetrate a battente o scorrevoli;
  • pareti orientabili;
  • cucine monoblocco in armadio.

 

Porte scorrevoli in vetro

 

PORTE SCORREVOLI 

Dal vetro al legno, passando per quelle laccate o in laminato, le porte scorrevoli Garofoli si possono scegliere tra diversi materiali e sono una scelta eccellente per nascondere la cucina e risparmiare centimetri preziosi in un ambiente living: permettono, infatti, di dividere e rendere al contempo facilmente comunicante l’ambiente salone con la cucina.

 

Porta scorrevole a scrigno

 

In particolare, una porta scorrevole a scomparsa  è perfetta per chi ha la possibilità di inserire il meccanismo di scorrimento nel muro, mentre se non è possibile intervenire con opere murarie vale la pena optare per una delle tante soluzioni scorrevoli esterno muro presenti nel nostro catalogo. Sopratutto le porte scorrevoli in vetro, ti permettono di separare la cucina dagli altri ambienti, pur mantenendola a vista e favorendo la diffusione della luce naturale, filtrando al contempo gli odori e i rumori provenienti dall’angolo cottura.

 

Porte scorrevoli esterno muro in vetro a filo muro

 

Anche l’apertura a fisarmonica può essere una valida alleata in caso si voglia guadagnare spazio e creare un sistema che permetta di nascondere la cucina e allo stesso tempo mostrare e utilizzare l’angolo cottura solo in caso di bisogno. Il sistema a fisarmonica, come puoi vedere dall’immagine qui sotto, può essere infatti applicato o per nascondere la cucina e separarla dalla sala da pranzo o dal living, come in questo caso, oppure anche per chiudere armadi e dispense. Nell’appartamento in questione, si è voluta celare la cucina dietro ad una doppia parete separè in Rovere Nero Profondo, abbinata agli elementi della cucina e al parquet Garofoli in Rovere Ice. Una soluzione scenografica e pratica, che ha permesso anche di risparmiare spazio, ripiegando e “impacchettando” le ante sui lati.

 

porta in vetro con traversi verticali Garofoli parquet in rovere per cucina moderna

 

SEPARARE LA CUCINA A VISTA CON LE VETRATE INTERNE

Se invece non vuoi nascondere del tutto la cucina, ma ritieni che l’angolo cottura open sia l’ideale per il tuo appartamento, eppure temi la diffusione degli odori o desideri che la tua cucina sia un ambiente luminoso nonostante la presenza di poche finestre, allora le vetrate per interni in versione a battente o scorrevole sono la soluzione ideale per te. Come per le porte scorrevoli in vetro, questa soluzione sempre più di tendenza nel mondo dell’interior design comporta una divisione degli ambienti che non risulta netta: dato che la trasparenza del vetro sfrutta i fattori positivi dell’ambiente unico dando però la possibilità di avere delle zone distinte, con la vetrata la cucina resta a vista e la luce può liberamente passare da un ambiente all’altro, ma si evita il problema dei cattivi odori e dei rumori.

 

Porta a vetro e porta in legno filo muro Garofoli per cucina moderna

 

porta a vetro stile industrial e parquet in rovere Garofoli

 

In questi due casi, ad esempio, puoi vedere come siano state scelte le nostre vetrate per separare i due ambienti living e cucina, senza rinunciare allo stile e alla luminosità. Nella prima immagine, infatti, la  cucina Garofoli della collezione “Custom Kitchen” in laminato malta cemento e Rovere Seta in abbinamento, è stata separata dal resto della zona giorno tramite una vetrata fissa con anta 1TV scorrevole, installata sul nostro binario Filomuro wall incassato a soffitto.

In questo caso, quindi, si è scelta una soluzione di grande impatto visivo e dal look minimalista e moderno, che rende questo elemento divisorio un elemento raffinato e discreto, che ben si abbina al resto dell’ambiente. Nel secondo caso, invece, l’architetto ha voluto giocare con gli opposti: per suddividere e al contempo lasciare visibile la cucina Garofoli caratterizzata da uno stile classico senza tempo, si è invece scelto la nostra vetrata G-Like a battente stile industrial, che esalta la bellezza della cucina e del living, catturando lo sguardo e diventando protagonista dell’ambiente.

 

boiserie pantografata e porta a vetri Garofoli per cucina classica

 

Ti è piaciuta l’idea di una vetrata che rende unico il tuo ambiente? Nell’immagine che segue ti mostriamo un’altra elegante porta scorrevole della collezione G-Like, questa volta con vetro acidato Stripe: una soluzione moderna che ti permette di separare la cucina mentre stai cucinando, per poi renderla comunicante nel momento in cui invece vuoi rendere visibile la cucina o connettere i due spazi.

 

Porte scorrevoli in vetro

 

Se invece sei alla ricerca di soluzioni d’impatto e di grande eleganza, ti consigliamo un’ulteriore opzione: le pareti orientabili. Ne è un esempio la nostra parete divisoria orientabile in Rovere Nero Profondo, qui usata per dividere con originalità living e cucina.

 

parete divisoria orientabile in legno Garofoli Swiwell Partition Wall

 

parete orientabile in legno Garofoli Swiwell Partition Wall per cucina moderna

 

Quando optare per questa soluzione? Quando la necessità primaria è quella di godere della massima versatilità. Le pareti orientabili infatti si aprono e si chiudono all’occorrenza, garantendo luminosità o privacy totale, a seconda del momento e dell’esigenza.

 

CUCINE NASCOSTE

Infine, per nascondere una cucina a vista collocata in salotto o in un monolocale,  la cucina armadio può essere una soluzione d’arredo davvero sorprendente e strategica, da poter attuare con successo in svariati ambiti residenziali. Detta anche cucina monoblocco o mini cucina, questa tipologia di cucina compatta è interamente racchiusa entro la volumetria di un armadio e si configura come un ergonomico blocco cucina a scomparsa. Puoi vederne un esempio nella foto qui sotto: per questo piccolo appartamento in città, l’architetto ha infatti scelto la nostra cucina personalizzata della collezione Custom Kitchen racchiusa nelle ante Miria Smooth a tutta altezza con pannello lisicio, laccate ral 7032 e coordinate al piano laccato Garofoli.

 

armadio a battente Garofoli per cucina compatta per monolocale

 

Grazie quindi alla flessibilità della micro cucina incassata nell’armadiatura, perfetta per nascondere l’angolo cottura, resterà quindi più spazio libero nel salone che guadagnerà in ampiezza, ordine e e vivibilità. Una soluzione molto intelligente per chi ha pochi metri quadri a disposizione ma tiene comunque a mantenere un interior gradevole e sempre ordinato. Basterà infatti chiudere le ante della cucina armadio per trasformare la stanza in un luogo accogliente anche per gli ospiti.

 

Come nascondere, quindi, una cucina a vista in modo elegante ed efficiente anche in pochi metri quadri? Per progettare una cucina comunicante ad un altro ambiente, garantendo però un insieme stilisticamente armonico ed esteticamente curato, è essenziale scegliere soluzioni flessibili e intelligenti, come le porte scorrevoli salvaspazio, che permettono di sfruttare a pieno gli spazi e di ospitare in cucina tutti gli elementi fondamentali per la vita quotidiana, oppure le vetrate o le pareti direzionabili o ripiegabili a fisarmonica, che permettono di dividere gli ambienti in modo pratico, senza separarli in modo definitivo.

TROVA NEGOZIO DI SOLUZIONI PER NASCONDERE CUCINA A VISTA

Vuoi saperne di più sulle diverse soluzioni per nascondere la tua cucina a vista? Scarica i nostri cataloghi oppure prendi un appuntamento in uno dei nostri punti vendita a Roma, Milano, Napoli, Palermo e in tutta Italia: qui troverai professionisti qualificati a tua disposizione!