Come progettare una porta nascosta a specchio

Belle, eleganti e allo stesso tempo funzionali, le porte a specchio sono la soluzione ideale se desideri amplificare visivamente gli spazi e creare profondità all’interno degli ambienti della tua casa, aggiungendo un elemento di pregio al resto dell’arredo. Infatti, quando gli spazi sono limitati, come spesso accade nelle case moderne, può essere utile attribuire ad una porta da interni una doppia funzione: oltre a dividere gli ambienti, puoi utilizzarla anche come un vero e proprio specchio.

Disponibili sul mercato in diversi modelli e tipologie di apertura, le porte a specchio si adattano perfettamente sia ad ambienti dallo stile neoclassico che a contesti più moderni e minimali. soprattutto se scelte nella versione Filomuro. Inoltre, possono essere collocate sia in stanze ampie che in spazi piccoli e poco luminosi, per creare un effetto ottico in grado di rendere l’ambiente visivamente più grande e accogliente. Se, quindi, stai valutando le porte a specchio per la tua casa, in questo articolo potrai trovare alcune idee e soluzioni a cui ispirarti.

Oltre al fatto che riflette la nostra immagine, la porta a specchio ha molte altre funzioni, tra cui la decorazione interna. I vantaggi di questa tipologia di porte, infatti, sono molteplici: riflettono la luce e la diffondono in modo omogeneo all’interno dello spazio, dividono due locali in modo raffinato e funzionale ed ingrandiscono gli spazi ristretti. Insomma, una porta a specchio è un elemento che si può rivelare molto importante in un ambiente, soprattutto nei piccoli appartamenti o nelle piccole stanze.

Catturando la luce, infatti, una porta con specchio integrato è perfetta per aumentare la luminosità di una stanza: davanti a una finestra, riempirà la stanza di luce dando una sensazione di spazio ampio e arioso; mentre in un corridoio buio potrà aumentare la luminosità e creare un effetto di prospettiva. Ovviamente più lo specchio è grande più sarà d’effetto.

 

 

Se  quindi per la tua casa stai valutando una porta in vetro a specchio Garofoli, come prima cosa, devi sapere che le opzioni tra cui scegliere sono:

  • porte con specchio incassato all’interno dell’anta;
  • porte con specchio applicato sull’anta.

In entrambi i casi rimangono dei montanti laterali di circa 11cm e lo specchio è posizionato al centro.

Come accennato, tutte e due queste soluzioni possono essere prese in considerazione nel caso in cui, come nel caso seguente, non ci sia lo spazio di inserire uno specchio sul muro, per varie ragioni oppure nel caso in cui si voglia valutare una porta nascosta a specchio, ovvero una porta con vetro riflettente a specchio senza maniglia, che sembri a tutti gli effetti uno specchio. In questo bagno, ad esempio, questa opzione è stata scelta per ragioni di spazio: la posizione della finestra, collocata sul lavandino, impediva di appendervi uno specchio. Dunque, l’architetto ha optato per la nostra porta laccata bianca della collezione Mirabilia, in cui è stato inserito un vetro a specchio nel lato interno dell’anta, che potesse quindi permettere di sfruttare la porta con funzione riflettente.

 

Mirabilia Casa1 09

 

Se quello che cerchi è invece un’anta specchiante in tutta la sua superficie, priva di un bordo, dovrai scegliere una porta con specchio incassato a filo anta. Tra le porte Garofoli trovi infatti anche la porta nascosta a specchio della collezione Filomuro Garofoli: una porta raso parete con anta completamente riflettente. Difatti, per valorizzare spazi dallo stile minimale oppure per rendere meno visibile il passaggio ad ambienti secondari come ad esempio i rispostigli, le porte a specchio in versione Filomuro garantiscono purezza delle forme, complanarità e assoluta continuità alla parete e sono disponibili sia con apertura a battente che a specchio, anche in misure personalizzate.

Ad esempio, come vedi dall’immagine qui sotto, per questo bagno cieco e privo di specchi, è stata scelta proprio la porta filo muro a specchio della nostra collezione BiSystem, che ti permette di avere uno specchio a tutta larghezza, dando al contempo una maggiore ampiezza visiva alla stanza.

 

bisystem bagno B 03

 

Se invece lo specchio ti serve principalmente per dare più luminosità a un ambiente o farlo sembrare più grande puoi optare per una porta in vetro con finitura specchiante come quella che ti mostriamo qui sotto in versione scorrevole. È bene infatti sapere che le porte specchio esistono sia a battente che nella tipologia scorrevole. In particolare, l’apertura scorrevole è una modalità che non solo si adatta a qualsiasi stile di arredamento d’interni, ma è anche pratica e salvaspazio.

Le porte a specchio scorrevoli sono perfette, infatti, per occupare meno spazio possibile e quindi rappresentano il metodo migliore per evitare gli ulteriori ingombri dati solitamente dalle ante delle porte a battente. Inoltre, il fatto di applicare uno specchio sull’anta scorrevole della porta darà l’impressione di uno spazio maggiore all’interno del tuo appartamento. La porta scorrevole a specchio riesce quindi ad unire efficacemente due necessità che si possono presentare in un appartamento di piccole dimensioni: una superficie libera dove mettere uno specchio e una porta che sappia dividere la zona giorno dalle camere da letto, senza occupare troppo spazio nemmeno quando è aperta.

Per venire incontro alle diverse esigenze, la nostra ampia collezione include vari modelli di porte a specchio realizzabili su misura. In particolare, le ante delle porte a specchio sono disponibili in diverse combinazioni: con un solo lato a specchio e con entrambi i lati in vetro o specchio. La porta scorrevole a specchio che vedi nell’immagine che segue, infatti, può essere scelta sia con superficie specchiante super riflettente monofacciale madras, che bifacciale.

 

porta-in-vetro-specchio-garofoli

 

In sintesi, puoi anche valutare due diverse opzioni a seconda delle tue esigenze:

  • porta scorrevole a specchio con un lato riflettente e uno no (ideale se ti serve lo specchio solo in una stanza della casa);
  • porta scorrevole a specchio con entrambi i lati riflettenti.

In questo caso è stata scelta la versione bifacciale per sfruttare al meglio tutte e due le superfici della porta, quella esterna e quella interna alla stanza. Inoltre, come vedi, è stata anche installata sulla porta scorrevole la nostra maniglia a vaschetta, il cui design elegante e discreto, restituendo un effetto per cui la porta a specchio sembra senza maniglia.

Se invece vuoi vedere l’effetto di un vetro riflettente su una porta a battente, ti mostriamo un living in cui è stata scelta la nostra porta in laminato della collezione Climb: qui, il modello Trevia 3V in finitura Mandorlo Roccia presenta degli inserti con vetro super riflettente monofacciale Madras, che più che avere un valore funzionale, contribuiscono a rendere l’ambiente più d’impatto, valorizzando la luminosità e l’eleganza della stanza.

 

porta-in-laminato-con-vetro-garofoli-collezione-climb-gidea-Trevia-3V

 

porta-in-laminato-gidea-dettaglio-con-vetro-finitura-mandorlo-climb-trevia-3v-garofoli

 

Infine, ti ricordiamo che per un risultato più raffinato e soft puoi optare anche per la nostra ampia gamma di vetri riflettenti che abbinano trasparenze, decorazioni e satinature al tipico effetto riflettente dello specchio.

 

Qualsiasi scelta di stile farai, le porte a specchio nascoste o tradizionali, scorrevoli o a battente, sono sicuramente la soluzione giusta per rendere una porta non solo estetica ma anche polifunzionale e rappresentare un elemento di arredo che donerà unicità e carattere alla tua abitazione.

TROVA NEGOZIO DI PORTE A SPECCHIO

Vuoi scoprire i diversi modelli tra cui scegliere per la tua porta a specchio nascosta? Scarica i nostri cataloghi oppure contatta un punto vendita a Roma, Milano, Napoli, Torino e Palermo. Troverai professionisti competenti che possono consigliarti sui tipi di porte con finitura a specchio e sulle varie tipologie di apertura.