Quali porte scegliere per dividere gli ambienti

Le porte interne sono una parte fondamentale nella casa, sia come elemento funzionale (dividere stanze, garantire la privacy), sia come vero e proprio elemento di arredo. Questo serramento, infatti, ha un ruolo di rilievo nel design degli interni, determinando l’estetica generale degli ambienti. Tuttavia, non tutti i tipi di porte interne sono adatte a dividere ogni ambiente: in alcuni casi sarà necessario inserire porte in vetro e non in legno, in altri sarà più opportuno optare per il legno o il laminato; in altri casi sarà meglio optare per le porte da interni scorrevoli per dividere una stanza, come ad esempio nel caso di piccoli bagni e ripostigli.

In altri invece serviranno porte di dimensioni maggiorate, come tra cucina e living se vuoi creare un effetto open space. In alcuni casi sarà importante che la porta ti garantisca la privacy di cui necessiti e abbia un’ottima tenuta all’aria e ai rumori (pensa alla porta del bagno o della camera da letto), in altri sarà invece più importante l’impatto estetico (come per la porta che da un living open space conduce alla zona notte o che separa una cabina armadio dalla camera da letto).

Dunque, ogni tipologia di porta ha ovviamente pro e contro legati a vari aspetti, che riguardano il materiale, la modalità di apertura dell’anta, la capacità di tenuta ad aria e rumore, e non dimentichiamo l’impatto estetico all’interno del progetto. Quindi ecco una serie di consigli per capire quali sono le diverse porte interne per dividere gli ambienti e quali le principali caratteristiche e vantaggi di ogni porta da interni Garofoli in termini di materiali e tipologie d’apertura.

VALUTA IL MATERIALE DI PORTA INTERNA ADATTO PER OGNI AMBIENTE

Il primo parametro da considerare per scegliere le porte interne per i tuoi ambienti è sicuramente il materiale di cui sono composte: che può essere legno, vetro o laminato. Ovviamente, ogni materiale ha dei pro e dei contro e si addice a stili, contesti ed esigenze diverse.

Ad esempio, il vetro è un materiale molto amato per le porte da interni: leggero, elegante, versatile. Si tratta di una scelta eccellente per chi ha una casa dal mood contemporaneo, ma soprattutto è un’ottima soluzione per regalare luminosità agli ambienti. Infatti, una porta interna in vetro separa senza dividere: le trasparenze permettono di far passare la luce in ogni ambiente, mentre le diverse tipologie di vetro con diverse trasparenze e decori permettono di dare un tocco unico alle porte e di garantire la privacy di chi abita la casa.

 

porta-in-vetro-filomuro-modello-blade-garofoli

 

Porta-scorrevole-vetro-Garofoli-Binario-Roller

 

In particolare, il catalogo delle porte in vetro Garofoli è molto ampio ed i modelli di porte in vetro e le gamme di vetri disponibili sono diversi: si va dalle porte in legno con inserti in vetro, alle porte a battenti o scorrevoli tutte in vetro, fino alle vetrate per interni. Inoltre per quanto riguarda il vetro, puoi optare per porte interne con:

  • vetro trasparente;
  • vetro sabbiato;
  • vetro satinato o acidato;
  • vetro a specchio;
  • e molte altre tipologie come i nostri vetri con glitter, 3D o con l’inserimento di reti metalliche.

A parte i vetri trasparenti, che sono quelli più diffusi, gli altri sono sovente ricercati perché rispondono a due obiettivi: decorare gli ambienti e creare privacy o un certo livello di riservatezza. Solitamente questo tipo di porte con vetri satinati, decorati o a specchio vengono spesso usate per suddividere bagni e camere da letto, mentre le porte in vetro trasparente o le vetrate sono molto usate per separare living e cucina, oppure cabine armadio e camera da letto, o ancora per suddividere e illuminare i corridoi.

 

Porta a vetro e porta in legno filo muro Garofoli per cucina moderna

 

Miria cabina armadio rovere seta

 

Porte scorrevoli in vetro

 

Il legno è invece uno dei materiali più usati per le porte da interni: da sempre sinonimo di robustezza, sostenibilità e calore si inserisce molto bene in un ambiente rustico ma è in grado anche di portare calore nelle case dove dominano elementi più moderni. L’eleganza senza tempo della tradizione si sposa con ogni arredo, una raffinatezza che trova spazio in ogni casa. Esistono diverse varianti di legno per le porte interne: per esempio è possibile acquistare porte in legno massello, listellare oppure tamburato.

 

porta filomuro quadro garofoli rovere seta

 

 

In particolare il legno di rovere usato da Garofoli per le porte interne è un materiale dalle grandi qualità, sia in termini di estetica che di prestazioni e sostenibilità ambientale. Scegliere il nostro rovere, infatti, significa da un lato sostenere il nostro processo virtuoso di approvvigionamento di materie prime, un processo che tutela le foreste e l’ambiente; dall’altro scegliere un rovere di alta qualità come quello proveniente dalle foreste del Nord America.

Inoltre, affianco alle qualità ambientali descritte nelle righe precedenti, il rovere ha qualità di durezza e stabilità nel tempo che lo rendono più resistente all’usura e alle variazioni di temperatura. Rispetto ad altri legni, che essendo più morbidi possono segnarsi notevolmente negli anni, il rovere presenta invece una grande resistenza agli urti. Questa tipologia di materiale, dunque, si presta bene per essere utilizzato per suddividere ambienti in cui occorre mantenere una certa riservatezza, isolamento termico e acustico e calore, come la camera da letto, il bagno o lo studio.

 

Porta da interni legno massiccio Garofoli 110 e lode

 

Un motivo in più per scegliere le porte da interni in legno Garofoli per i tuoi ambienti è che possono essere perfettamente coordinate a pavimenti, boiserie, armadi e altri coordinati d’arredo, creando un total look unico e raffinato.

Infine, il laminato è un altro grande trend per le porte interne. È perfetto per chi cerca un materiale durevole nel tempo, versatile e resistente all’usura e all’umidità. A differenza del legno, le porte in laminato non necessitano di particolari trattamenti e sono davvero molto semplici da mantenere pulite e impeccabili, perciò si adattano davvero a qualsiasi contesto, anche quelli più difficili, come le stanze dei bambini, la cucina o le porte dei ripostigli e/o cantinette interne.

In particolare, le collezioni di porte in laminato Garofoli offrono la massima personalizzazione dal punto di vista delle finiture: nel nostro catalogo puoi trovare finiture con effetto legno, malta, cemento, 3D, cerniere a scomparsa e soluzioni complanari di design.

 

Porta-in-laminato-gidea-Climb-Tria-3PA-finitura-Mandorlo-Miele

 

porta in laminato gidea No-Limits

 

UNA TIPOLOGIA DI APERTURA PER OGNI AMBIENTE ED ESIGENZA

Come accennato, per valutare quali porte interne per dividere ambienti fanno al caso tuo, devi considerare anche lo spazio che hai a disposizione in ogni singola stanza e capire quale tipologia di apertura fa al caso tuo.

Senza dubbio, le più tradizionali sono le porte interne a battente: fissata da un lato al vano, si apre e si chiude grazie a cerniere che possono essere visibili oppure a scomparsa. Può essere anche a due ante, se ne può decidere facilmente il verso e addirittura, nel caso della nostra versione Biverso, è disponibile con doppia apertura verso l’interno e l’esterno, in modo da avere un prodotto versatile, comodo e funzionale.

 

Porta da interni legno massiccio Garofoli 110 e lode

 

porta Filomuro Garofoli Biverso

 

Se hai poco spazio a disposizione per una porta a battente, la soluzione ideale sono senza dubbio le porte scorrevoli per dividere ambienti. Disponibile sia in vetro, che legno che laminato, questa tipologia di porta permette all’anta di scorrere all’interno del controtelaio, scomparendo nel muro oppure sfiorando il muro esterno grazie a dei binari. Nel nostro catalogo le porte scorrevoli interno o esterno muro sono disponibili sia ad anta singola che doppia e sono una scelta molto smart e di design, che si presta bene per suddividere ambienti spesso comunicanti come living e soggiorno, oppure per separare bagni piccoli e ripostigli o in tutte quelle situazioni in cui lo spazio non è sufficiente per ospitare l’anta.

In particolare, le porte scorrevoli a scomparsa, che scorrono all’interno di un cassone metallico che deve essere inserito all’interno della parete devono essere previste fin dalle prime fasi dei lavori di costruzione o ristrutturazione, ma hanno il grande vantaggio di azzerare l’ingombro di apertura della porta. Inoltre, quando è aperta l’anta, la porta scorrevole usata per dividere la stanza scompare del tutto, dando vita ad un effetto “open space”, che ben si addice ad ambienti come living, cucine e corridoi che separano zona notte e zona giorno.

 

Porta scorrevole a scomparsa Garofoli

 

Invece, nel caso delle porte scorrevoli esterno muro, la porta non scorre all’interno del muro ma davanti ad esso, quindi resta sempre visibile su uno dei due lati del muro su cui è applicata, per questo motivo spesso si adotta questa soluzione per una porta che abbia un forte carattere estetico e decorativo. Richiede inoltre un tratto libero di muro lungo tanto quanto la porta stessa, che ovviamente non potrà ospitare arredi che bloccherebbero lo scorrimento dell’anta. Questa viene fissata ad un binario che può essere applicato a parete o soffitto, oppure a un perno che rimane nascosto dietro l’anta stessa con un effetto molto minimal e di design.

 

Porta scorrevole esterno muro Garofoli

 

Un’altra tipologia di porta salvaspazio che permette di sfruttare pienamente lo spazio è la porta con apertura “a libro”. Essa è preferita quando non si vogliono intraprendere lavori murari o non c’è lo spazio a disposizione per far scorrere l’anta lungo la parete. Il sistema di apertura e chiusura consiste infatti in una porta dotata di pannelli multipli che si sovrappongono a pacchetto, creando per l’appunto un effetto a libro (o a fisarmonica).

 

Porta a libro in legno con maniglia salvaspazio

 

Le porte salvaspazio a libro Garofoli si possono scegliere in diverse finiture (laccato, legno, laminato) ma anche tra due diverse tipologie di anta, che può essere simmetrica o asimmetrica. Nel caso della porta a libro con anta simmetrica entrambe le parti che si ripiegano una sull’altra hanno la stessa dimensione e vanno quindi a occupare un solo lato della stanza. Nel caso invece della porta Mix, la nostra porta a libro con anta asimmetrica, che vedi nell’immagine qui sotto, guadagni il 70% dello spazio ma avrai, quando la porta sarà aperta, una parte dell’anta in una stanza e una nell’altra.

 

Porta a libro laccata bianca stile classico e moderno

 

Infine, in alcuni casi, oltre ad aver bisogno di guadagnare centimetri preziosi, l’esigenza può anche essere quella di poter aprire la porta in entrambi i versi, cioè sia tirando che spingendo. Capita spesso negli sgabuzzini oppure in bagni dalle dimensioni veramente ridotte. Per questo abbiamo progettato la porta rototraslante, una soluzione dotata di un meccanismo a perno che rende la porta apribile e girevole in entrambi i sensi. In questo modo di ha un doppio vantaggio: il raggio di apertura si riduce del 50% e la funzionalità è massima. Questa opzione salvaspazio è da prediligere anche quando si vuole mantenere inalterata l’estetica della porta. Differentemente dalle porte a libro infatti, le rototraslanti presentano l’anta identica a quella di una normale porta a battente.

 

Porta rototraslante in laminato

 

Come vedi le possibilità per trovare porte da interni funzionale e di design per la tua casa sono davvero tante e i criteri da considerare per trovare le porte interne per dividere i tuoi ambienti sono davvero numerosi: materiale, tipologia d’apertura e ovviamente lo stile della tua casa. Infatti, chi trascura questo dettaglio della casa commette un grande errore: le porte sono fondamentali per definire lo stile e la personalità di un’abitazione, che sia una grande villa in campagna o un piccolo loft in centro.

TROVA NEGOZIO DI PORTE DA INTERNI PER OGNI AMBIENTE DELLA CASA

Stai cercando la soluzione ideale per dividere e arredare gli ambienti della tua casa? Scarica i nostri cataloghi per scoprire tutti i modelli di porte e sfogliali per vedere quale fa al caso tuo.
Se invece hai già scelto il tuo modello di porta per ogni ambiente della casa e lo vuoi vedere dal vivo, richiedi appuntamento presso uno dei nostri punti vendita in tutta Italia: troverai dei professionisti in grado di assisterti al meglio.